Ambiente
Geoturismo

Il patrimonio geologico: i geositi

Il concetto di salvaguardia del nostro patrimonio geologico (GeologicalHeritage), ossia di quei siti geologici di particolare interesse che ogniregione possiede in diversa misura e qualit (Massoli Novelli, 2002), sista affermando da alcuni anni in Europa e di recente anche in Italia.

Nasce quindi limportanza di una valutazione dei beni geologici, chederiva dalla necessit di preservare sia aree che, ancora oggi, mantengonocaratteristiche geologiche inalterate, che aree in cui i beni geologici sonominacciati dallincessante invasione delluomo. I beni geologici fannoparte integrante dellecosistema e spesso sono inclusi nelle aree diparticolare valenza ecologica.

In genere, in letteratura, quando si parla di beni di interesse geologico, siparla indifferentemente di geositi o geotopi.

Un geosito (pu essere identificato in un affioramento di rocce aventi importante contenuto fossilifero, da unliscione di faglia, da strutture sedimentarie, etc.)pu essere ogni localit, area o territorio dove sia possibiledefinire un interesse geologico o geomorfologico per la conservazione ela valorizzazione per garantire che le generazioni future possano ereditarela bellezza di questi luoghi, siano essi una gola, una dolina, uno stratotipo,un sito fossilifero od una sorgente. Un geosito, quindi, raccoglie interessenon solo per il valore scientifico intrinseco, ma anche perch essorappresenta uno strumento di comprensione, sia del territorio, sia deiprocessi geologici che agiscono su di esso (Wimbledon et al.; 1999).

Un geosito di eccezionale importanza primariamente in base al contestoscientifico e culturale (in quanto in grado di fornire un contributoindispensabile alla comprensione della storia geologica di una regione,stato o continente) ma riveste grande interesse anche in relazione alpaesaggio, alla biodiversit, all'educazione, alla ricreazione, cos come

per motivi economici (G. Poli, 1999).

I geositi sono ben visibili e ben conservati, formano paesaggi spettacolarie restituiscono informazioni fondamentali per la conoscenza della Terra.

Lesigenza di conservare tali beni paesistico-geologici non in conflittocon la necessit, che quel bene possa continuare a svolgere un ruolo attivosia per lequilibrio dellecosistema sia per leconomia della regione. Esso,infatti, se sapientemente e compiutamente valorizzato e reso pubblico,pu assumere un potere trainante nelleconomia regionale enelleducazione ambientale (Poli G., 1999).

Il geomorfosito, invece, una forma del paesaggio con particolari esignificativi attributi geomorfologici (Belvedere, pianoro, cresta, grotta,dolina, versante di faglia, forra, terrazzo fluviale, paleofrana, conoide,piana alluvionale), che lo qualificano come componente del patrimonioculturale (in senso lato) di un territorio. (Panizza M., 2001, 2004).

Una classificazione dei geositi, risulta la seguente:

- geomorfologici (canyon, carsismo, erosione, frane, versanti, etc.);

- geologici (stratigrafia, tettonica);

- mineralogico-petrografici (localit di importanza scientifica oeconomica);

- paleontologici (siti con fossili di invertebrati, vertebrati, botanici);

- idrologici ed idrogeologici (sorgenti, cascate, corsi dacqua);

- pedologici (paleosuolo, livello piroclastico);

- geoarcheologici (siti con relazioni tra strutture antropiche edeventi geologici).

Quanto ai criteri di valutazione nellattribuzione della qualifica di geosito,mediando tra quelli adottati in sede europea dallassociazione ProGeo equelli adottati nelle pi recenti iniziative regionali italiane dicatalogazione, una lista di otto criteri per la classificazione risulta laseguente:

1. rappresentativit;

2. interesse scientifico;

3. rarit;

4. importanza paesaggistica;

5. valore educativo;

6. accessibilit;

7. stato di conservazione;

8. vulnerabilit.

Geoturismo e sviluppo economico dei territori

Un territorio con un significativo patrimonio geologico e nel quale si praticano strategie di sviluppo sostenibile potrebbe consentire attraverso la pianificazione d'iniziative digreen economyuno sviluppo economico efficace di un ampio comprensorio. Gli elementi del territorio quali i geositi se rilevanti in termini di qualit scientifica, rarit, richiamo panoramico e valore educativo possono avere un ruolo attivo nello sviluppo economico del territorio attraverso la valorizzazione di un'immagine generale collegata al patrimonio geologico e allo sviluppo del geoturismo.

L'esperienza europea e mondiale ha dimostrato come un geoparco ha un impatto diretto sul territorio e influenza positivamente le condizioni di vita dei suoi abitanti e sull'ambiente che li ospita. L'obiettivo di condurre un territorio e la sua popolazione all'interno della struttura organizzata secondo un modello di geoparco internazionale anche quello di consentire ai residenti di riappropriarsi dei valori del patrimonio del territorio e partecipare attivamente alla rivitalizzazione culturale, sociale ed economica secondo i modelli dellagreen economy. Tutti gli stakeholders della penisola sorrentina devono acquisire la consapevolezza di dare impulso al geoturismo.

GeoTask ha iniziato una campagna di comunicazione in tal senso con tutti gli operatori del settore (strutture ricettive, agenzie di viaggio, aziende di servizi turistici, ecc) e propone delle escursioni nel Salento adatte ai visitatori, turisti e gruppi scolastici.

Geotask con lo scopo di incrementar eil geoturismo nel Salento e stimolato dall'interesse mostrato da parte della popolazione locale, dai visistatori, dai turisti e dalle scuole propone una nuova geoescursione lungo la costa ionica oltre a quella adriatica.

Si avr la possibilit di visitare i geositi presenti nell'itinerario adriatico che percorre la costa compresa tra Otranto e Santa Maria di Leuca ricadente nel Parco naturale regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase e quelli presenti nell'itineratio ionico che percorre la costa compresa tra Gallipoli e Porto Cesareo ricadente nei Parco naturale regionale Isola di Sant'Andrea e Litorale di Punta Pizzo e Parco Naturale Regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

L'itinerario adriatico permetter agli geoescursionisti di navigare dal Mesozoico ad oggi su quelle che un tempo furono le barriere coralline tropivali e di osservare depositi marini con fossili, spettacolari incisioni invase dal mare ed antiche linee di costa..., mentre gli geoescursionisti avranno la possibilit con l'itinerario ionico di passeggiare per paesaggi geomorfologici litorali, dunali, carsici e costieri, immersi nei profumi intensi della macchia mediterranea...

Impianti Geotermici a bassa entalpia Analisi delle risorse turistiche


Sul Territorio

Una realtà presente su tutto il territorio del Sud Italia.

Lo Studio GeoTask è una realtà consolidata presente su tutto il territorio dell'Italia meridionale: in Campania con due sedi in provincia di Salerno, in Puglia con sede a Lecce ed in Sicilia, presso Siracusa.

leggi tutto