Press Area

30/10/2019 - Criteri consolidamento delle fondazioni quando hai crepe nei muri della tua casa

 

Il problema fondamentale consiste nella scelta della tecnica più appropriata in funzione delle condizioni al contorno e dell’obiettivo da raggiungere.

Alcune tecnologie, per quanto tecnicamente valide e ben conosciute, possono rivelarsi di difficile o addirittura di impossibile applicabilità per la dimensione delle macchine operatrici e degli spazi di cantiere e tempi di realizzazione non compatibili con il caso esaminato.

In questo caso la funzione, l’importanza dell’edificio per la cittadinanza, la posizione e l’utilizzo delle strade intorno all’edificio rendono necessario adottare un intervento di consolidamento che consenta di eseguire le lavorazioni in esercizio e con tempistiche più brevi possibili e rendono inapplicabili la maggior parte delle tecnologie tradizionali(come le sottofondazioni profonde, o altre tecniche di compattazione e compensazione che utilizzano miscele acqua-cemento) che comportano tempi di intervento molto lunghi l’utilizzo di macchinari ingombranti.

 

Per questo motivo è stato adottato il sistema di trattamento del terreno attraverso iniezioni di resine poliuretaniche espandenti, che consentirà di poter eseguire un consolidamento del terreno in tempi molto brevi e senza dover ricorrere a chiusura dell’edificio e delle strade e degli spazi confinanti.

 

Lo scopo essenziale consisterà nel consolidare il terreno di fondazione incrementandone la resistenza al taglio e diminuendone la deformabilità al fine di prevenire futuri cedimenti.

 

La metodologia adottata consiste nell’iniezione nel sottosuolo di una miscela alla quale è affidato il compito di modificare le caratteristiche chimiche e meccaniche del terreno aumentandone la rigidezza e la resistenza.

In generale i trattamenti attraverso iniezioni di resine poliuretaniche espandenti possono essere utilizzati per

 

·       Compattazione ed addensamento del terreno

·       Controllo ed il recupero dei cedimenti

·       Riempimento di cavità

·       Permeazione del terreno e riduzione della conducibilità idraulica

 

Nel caso in esame le iniezioni verranno utilizzate prevalentemente per la compattazione ed il parziale recupero dei cedimenti avuti in passato, che sono da annoverare tra le concause che hanno generato lo stato fessurativo della struttura in oggetto.

 

La compattazione e l’addensamento del terreno avverrà attraverso la formazione di bulbi di resina.

L’espansione del un bulbo di resina - per reazione chimica tra due reagenti - provocherà la deformazione e l’addensamento del terreno circostante. Ulteriori espansioni del bulbo quando l’addensamento del  terreno sarà tale da impedire un’ulteriore riduzione del proprio volume indurrano la resina ad espandersi verso l’alto, provocando il sollevamento dell’edificio sovrastante e consentiranno il controllo e la compensazione dei cedimenti.

I due componenti principali della resina sono miscelati prima dell’immissione nel tubo di iniezione ed hanno un tempo di reazione variabile tra pochi secondi e pochi minuti.

Per la messa a punto e la calibrazione dei sistemi di iniezione con resine espandenti si richiedono maggiori conoscenze ed esperienze in relazione all’interazione tra miscele di iniezione e terreno circostante con particolare riferimento agli aspetti relativi alla trasformazione da fase liquida a fase solida.

 

 

File allegati: Brochure FINALE.pdf


01/05/2015 - Ponte del Primo Maggio 2015 di Geoturismo nel Salento Si avr la possibilit di visitare i geositi presenti nell'itinerario adriatico, che percorre la costa compresa tra Otranto e Santa Maria di Leuca, ricadente nel Parco Naturale Regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase e quelli presenti nell'itinerario ionico che percorre la costa compresa tra Gallipoli e Porto Cesareo ricadente nel Parco Naturale Regionale Isola di Sant'Andrea e Litorale di Punta Pizzo e Parco Naturale Regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano. L'itinerario adriatico permetter agli geoescursionisti di navigare dal Mesozoico ad oggi su quelle che un tempo furono le barriere coralline tropicali e di osservare depositi marini con fossili, spettacolari incisioni invase dal mare ed antiche linee di costa..., mentre gli geoescursionisti avranno la possibilit, con l'itinerario ionico, di camminare per paesaggi geomorfologici litorali, dunali, carsici e costieri, immersi nei profumi intensi della macchia mediterranea... File allegati: pagina brochure interna_primo maggio.jpg


07/12/2014 - Geoevento Domenica 7 Dicembre 2014:Geoturista, Salento in Vista!

Geotask con lo scopo di incrementare il geoturismo nel Salento e stimolato dall'interesse mostrato da parte della popolazione locale, dai visitatori, dai turisti propone Domenica 7 Dicembre 2014 la geoescursione lungo la costa ionica.

Si avrà la possibilità durante l’indimenticabile giornata geoitinerante di visitare i geositi presenti nell'itinerario ionico che percorre la costa compresa tra Gallipoli e Porto Cesareo ricadente nei Parco naturale regionale Isola di Sant'Andrea e Litorale di Punta Pizzo e Parco Naturale Regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

Gli geoescursionisti avranno la possibilità con l'itinerario ionico di passeggiare per paesaggi geomorfologici litorali, dunali, carsici e costieri, immersi nei profumi intensi della macchia mediterranea...


Programma Itinerario:


1. “Depositi fossili di Strombus bubonius (ospite caldo) loc. Fontanelle” (Gallipoli)

2.  “Le Dune e le calcareniti di Gallipoli” percorso geotrekking – 2 km- (Gallipoli)
3. “Passeggiando tra i geositi di Porto Selvaggio” percorso geotrekking – 3 km – (Nardò)
4. “La Palude del Capitano” (Nardò)
5. “Penisola La Strea” (Porto Cesereo)

Per informazioni, preventivi e prenotazioni:
Telefono: 347 816 2807
E-mail: geotask.turismo@libero.it

Dettagli e consigli tecnici
Spostamenti con mezzo proprio di trasporto.


Costi:
adulti euro 12 – bambini (6-10 anni) euro 6.
Durata escursione ore 10-16

Si raccomanda di portare con sé: 
- Zaino per escursione di giornata
- Scarpe da ginnastica o trekking
- Pantalone e maglietta comodi
- Cappellino 

 

 

-Impermiabile, giacca ed ombrellino
- Acqua, pranzo al sacco

La macchina fotografica è vivamente consigliata!

File allegati: Locandina.docx


13/11/2014 - GEO - Escursioni con il geologo 7 GEO - Excursions with the geologist File allegati: brochure GEO-Escursioni.docx


20/10/2014 - Gita scolastica nel Salento (Puglia) - Geoescursione

Carmine Vitale, geologo dottore di ricerca in Scienze della Terra titolare della GeoTaskcon sede a Monteroni di Lecce (LE) è esperto in geoturismo e guida ambientale escursionistica iscritta all’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE), all’Associazione Geologia e Turismo (G&T), all’Associazione Geoturismo, all’Associazione Società Italiana Geologia Ambientale (SIGEA), ed accreditato dal Touring Club Italiano. L’esperienza di attività in educazione ambientale en plain air è densa e diversificata per le scuole di ogni ordine e grado e con la sezione Geoturismo nel Salento, GeoTask è impegnata, con la passione e la professionalità che la contraddistingue, nella sensibilizzazione ambientale, divulgazione scientifica e promozione del territorio naturale. L’idea progettuale nasce dalla consapevolezza che le future generazioni possano apprezzare le bellezze ed il ruolo strategico del territorio in chiave di sviluppo ecoturistico sostenibile partendo dalla conoscenza del patrimonio naturalistico-culturale esistente che deve essere tutelato e salvaguardato. 

  

La GeoTask organizza delle geoescursioni giornaliere itineranti lungo la costa adriatica e ionica salentina di alto profilo scientifico-professionale grazie anche alla presenza di esperti collaboratori (geologi, naturalisti, biologi ed ecologi) con comprovata esperienza nel campo della comunicazione e divulgazione ambientale en plain air.

Durante la geoescursione gli allievi, accompagnati ed attenzionati dalle guide ambientali escursionistiche, potranno visitare i geositi (spettacolarità geologiche che raccontano la storia, gli eventi o i processi del passato) con pregevole valore turistico consentendo i fruitori di poter  leggere ed interpretare ciò che vedono nell’ambiente circostante. Gli stessi avranno la possibilità di fare delle passeggiate all’aperto (geotrekking) lungo percorsi sicuri dove potranno osservare rocce con fossili, depositi di antichi maremoti, forme lasciate in seguito alle variazioni del livello marino legate ai cambiamenti climatici del passato, faglie, canyon, incisioni legate a paleofiumi, flora e fauna...

 

 

Gli geoescursionisti saranno stimolati ad osservare l’incantevole paesaggio circostante ponendogli delle domande mirate, atte a suscitare curiosità sulle origini di una forma naturale o elemento del paesaggio e far nascere sul campo delle discussioni riguardanti la protezione e conservazione del territorio e dell’ambiente al fine di perseguire lo sviluppo ecosostenibile.

 

Verranno affrontati argomenti di interesse geoambientale riguardanti l’erosione costiera, l’abusivismo edilizio, il dissesto idrogeologico, la cementificazione dei suoli, la desertificazione, l’ ecoprogettazione e la bioedilizia, spiegati con un linguaggio tecnico scientifico e sempre parafrasato in modo comprensibile all’età del gruppo di allievi.

 

Partecipare a questa esperienza significa offrire ai propri allievi la possibilità di passare una meravigliosa giornata dai costi contenuti, svolgendo importanti attività di geoscienze, educazione ambientale en plain air, attività fisica e coordinamento motorio, nonché di indimenticabile svago.

 

 

L’attività di educazione geoambientale in favore degli allievi avrà inizio il 19 Ottobre, in occasione della Settimana del Pianeta Terra 2014, e si protrarrà fino al 30 Maggio 2015.

File allegati: doc1.docx


12/10/2014 - Settimana del Pianeta Terra 2014: Geoevento - Geoturista, Salento in Vista!

Il Geoevento che avrà inizio da Otranto per tutta la Settimana del Pianeta Terra, va vissuto da parte di studenti, visitatori locali e turisti di qualsiasi età, come "scoperta della terra", per godere delle bellezze della natura e capire la storia geologica della costa adriatica, ricadente nel Parco Naturale Regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase. Qualsiasi argomento geologico sarà occasione di un viaggio per immagini...camminando, osservando, ascoltando, scoprendo.

I partecipanti potranno visitare i geositi (spettacolarità geologiche che raccontano la storia, gli eventi o i processi del passato) con pregevole valore turistico e d interessante significato scientifico ed avranno la possibilità di fare delle passeggiate en plain air (geotrekking) dove potranno osservare rocce con fossili di barriere coralline, depositi di un antichi maremoti, forme originatesi inseguito alle variazioni del livello marino legate ai cambiamenti climatici del passato (terrazzi marini e fluviali) faglie, rias, canyon, depositi costieri quaternari, resti fossili di mammiferi, ecc.

Programma:
Geoescursione sulla costa adriatica salentina (durata 8 ore)
Si avrà la possibilità di visitare i geositi presenti nell'itinerario adriatico, che percorre la costa compresa tra Otranto e Santa Maria di Leuca, ricadente nel Parco Naturale Regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase. Gli allievi navigheranno dal Mesozoico ad oggi su quelle che un tempo furono le barriere coralline tropicali e di osservare depositi marini con fossili, spettacolari incisioni invase dal mare ed antiche linee di costa...

Programma Itinerario:
1. “Laghetto della Cava di Bauxite” (Otranto)
2. “Rias - Depositi di maremoto” percorso geotrekking – 4 km (Porto Badisco)
3. “La cava costiera di Porto Miggiano” (Santa Cesarea Terme)
4. “Le Calcareniti del Pleistocene del Salento” (Castro)
6. “Il Fiordo Ciolo” percorso geotrekking - 1 km (Gagliano del Capo)
7. “L’incontro dei due mari a Punta Meliso” (Faro e Santuario di Santa Maria di Leuca)

 

 

 

La bauxite di Otranto venne estratta, lavata, imbarcata nel vicino porto e spedita a Marghera per tutti gli anni ’60 e sino al 1976. La Bauxite fu e lo è tuttora, la materia prima dalla quale si estrae l’ alluminio e trova anche altri impieghi, sempre più diffusi, nella preparazione di abrasivi, di  refrattari e di colori.  Nel cratere grazie alla presenza di una falda freatica, si è originato un piccolo specchio d’ acqua  dolce perenne; la pittoresca unione bicromatica tra il verde smeraldo dell’ acqua e il rosso ruggine dei calanchi scavati dalle piogge meteoriche, rappresenta un luogo spettacolare. 

Secondo un'interpretazione ricorrente fu Badisco il primo approdo di Enea, descritto nell'Eneide di Virgilio: l'eroe vi avrebbe fatto scalo nel suo viaggio in Italia dopo la fuga da Troia.

Trattasi dal punto di vista geomorfologico di una piccola insenatura  profonda, dalle coste ripide, che costituisce la sezione terminale di una antica valle incisa dall’erosione fluviale e quindi invasa dalle acque del mare, in seguito all’ultima fase di sollevamento postglaciale del livello marino. Se ne hanno esempi tipici nelle sezioni costiere della Galizia, della Bretagna, della Sardegna, della Cina meridionale. La Rias è impostata su depositi formatisi successivamente ad una breve fase di emersione, tra l’Oligocene ed il Miocene, in quanto il mare invase quasi completamente (ad eccezione forse delle parti più elevate delle attuali Serre) la Penisola Salentina. Le Calcareniti di Porto badisco sono detritiche e quindi indicative di un ambiente di più elevata energia (presenza di alghe rosse calcaree Rodoliti).

IL paesaggio costiero compreso tra Torre S, Emiliano e Porto Badisco è costituito da una costa rocciosa bordata verso l’interno da una piattaforma di abrasione posta circa 8 m di quota,caratterizzata da un accumulo di centinaia di blocchi rocciosi di grandi dimensioni. Il terremoto del 20 febbraio 1743 come responsabile della formazione di due devastanti onde di maremoto che produssero l’accumulo di blocchi rilevato lungo la costa.

In località  Archi e Porto Miggiano a Santa Cesarea Terme è possibile ammirare  in diverse cave costiere  le Calcareniti del Salento pleistoceniche sono depositi di scarpata e base di scarpata sottomarina, alimentati sia dai sistemi carbonatici di mare sottile presenti fra le Serre che da produzione lungo il pendio.

Lungo  la dirupata falesia che caratterizza il versante costiero da Castro Marina al Capo Santa Maria di Leuca sono presenti brevi e profonde insenature corrispondenti ai tratti terminali di profondi solchi erosivi con pareti ravvicinate, simili a canyon, invasi a valle dal mare (rias) a seguito del recente avanzamento del mare olocenico (trasgressione fiandriana).

Infine ecco a Leuca l’incontro dei due mari a Punta Meliso, l’avanposto italiano di natura calcarea risalente al Miocene costellato da grotte costiere, falesie e terrazzi di abrasione marina sollevati dalla tettonica pleistocenica.

Autore: Geologo Carmine Vitale dottore di ricerca in Scienze della Terra esperto in geoturismo ideatore del geoevento e titolare di GeoTask (www.geotask.it),

Consigli tecnici:
Consigli: zainetto per escursione di giornata, pantalone e maglietta comodi, scarpe da ginnastica o trekking, ombrello, giacca a vento/impermiabile, acqua, pranzo a sacco, cappellino, macchina fotografica.

File allegati: locandina settimana della terra 2014.JPG


15/06/2014 - Geoevento Settimana del Pianeta Terra 12-19 ottobre 2014

Geoturista, Salento in vista!  giornata itinerante di geoturismo
Il Geoevento che avrà inizio da Otranto per tutta la Settimana del Pianeta Terra, va vissuto da parte di studenti, visitatori locali e turisti di qualsiasi età, come "scoperta della terra", per godere delle bellezze della natura e capire la storia geologica della costa adriatica, ricadente nel Parco Naturale Regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase. Qualsiasi argomento geologico sarà occasione di un viaggio per immagini...camminando, osservando, ascoltando, scoprendo.
I partecipanti accompagnanti dal geologo Carmine Vitale dottore di ricerca in Scienze della Terra esperto in geoturismo ideatore del geoevento e titolare di GeoTask (www.geotask.it), potranno visitare i geositi (spettacolarità geologiche che raccontano la storia, gli eventi o i processi del passato) con pregevole valore turistico e d interessante significato scientifico ed avranno la possibilità di fare delle passeggiate en plain air (geotrekking) dove potranno osservare rocce con fossili di barriere coralline, depositi di un antichi maremoti, forme originatesi inseguito alle variazioni del livello marino legate ai cambiamenti climatici del passato (terrazzi marini e fluviali) faglie, rias, canyon, depositi costieri quaternari, resti fossili di mammiferi, ecc. Gli geoescursionisti saranno stimolati ad osservare il paesaggio circostante ponendogli delle domande mirate atte a suscitare curiosità sulle origini di una forma naturale o elemento del paesaggio e far nascere sul campo delle discussioni su temi riguardanti la protezione e conservazione del territorio e dell’ambiente naturale al fine di perseguire lo sviluppo ecosostenibile.
Indimenticabile giornata che comprenderà delle attività di coordinamento-motorio, di educazione geoambientale en plain air e di geoturismo all’insegna anche del divertimento e dello svago. 
Programma dell’Itinerario: 1. “Laghetto della Cava di Bauxite” (Otranto) 2. “Rias - Depositi di maremoto” percorso geotrekking – 4 km (Porto Badisco) 3. “La cava costiera di Porto Miggiano” (Santa Cesarea Terme) 4. “Le Calcareniti del Pleistocene del Salento” (Castro) 6. “Il Fiordo Ciolo” percorso geotrekking - 1 km (Gagliano del Capo) 7. “L’incontro dei due mari a Punta Meliso” (Faro e Santuario di Santa Maria di Leuca).




15/06/2014 - Turismo scolastico nel Salento: educazione geoambientale en plain air nelle scuole

GeoTask grazie all'esperienza densa e diversificata in attività di educazione geoambientale è impegnata nella sensibilizzazione ambientale, divulgazione scientifica e promozione del territorio.

L’idea progettuale nasce dalla consapevolezza che le future generazioni possono apprezzare le bellezza e ruolo strategico del territorio in chiave di sviluppo ecoturistico sostenibile partendo dalla conoscenza del patrimonio naturalistico-culturale esistente in Italia. L'attività di educazione geoambientale in favore dei giovani è ispirata dalla convinzione che la pratica turistica delle scuole sia un importante canale attraverso cui passa il processo di crescita culturale e civile e contribuisca perciò alla realizzazione del progetto formativo. GeoTask organizza delle geoescursioni giornaliere itineranti lungo la costa adriatica e ionica salentina di alto profilo professionale grazie alla presenza di esperti competenti (geologi, naturalisti, ecologi) con comprovata esperienza nel campo della comunicazione ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado.

Ogni itinerario proposto va vissuto come "scoperta della terra", per godere delle bellezze della natura e capire la storia geologica dei luoghi visitati. Le coste salentine offrono aspetti naturalistici inconsueti ed affascinanti. Qualsiasi argomento geologico sarà occasione di un viaggio per immagini... Durante la geoescursione gli allievi accompagnati e controllati anche dagli esperti potranno visitare i geositi (spettacolarità geologiche che raccontano la storia, gli eventi o i processi del passato) con pregevole valore turistico ed i consulenti scientifici condurranno gli allievi a poter leggere ed interpretare ciò che vedono nell’ambiente circostante. Gli stessi avranno la possibilità di fare delle passeggiate all’aperto (geotrekking) dove potranno osservare rocce con fossili, depositi di un antico maremoto, forme lasciate in seguito alle variazioni del livello marino legate ai cambiamenti climatici del passato, faglie, canyon, incisioni legate a paleofiumi, ecc.

Gli geoescursionisti saranno stimolati ad osservare il paesaggio circostante ponendogli delle domande mirate atte a suscitare curiosità sulle origini di una forma naturale o elemento del paesaggio e far nascere sul campo delle discussioni riguardanti la protezione e conservazione del territorio e dell’ambiente al fine di perseguire lo sviluppo ecosostenibile. Verranno affrontati argomenti di interesse geoambientale riguardanti l’erosione costiera, l’abusivismo edilizio, il dissesto idrogeologico, la cementificazione dei suoli, la progettazione ambientale e la bioedilizia, con un linguaggio compatibile con l’età del gruppo di allievi. Partecipare a questa esperienza significa offrire ai propri allievi la possibilità di passare una indimenticabile giornata svolgendo attività di coordinamento-motorio, educazione ambientale en plain air e di geoturismo all’insegna anche del divertimento e dello svago.

Elenco Comuni

 Geologo  Accadia (SubAppennino Dauno)

 Geologo Acquarica del Capo (Salento)
  Geologo Acquaviva delle Fonti (Murge)
  Geologo Adelfia (Murge)
  Geologo Dauno)
  Geologo Apricena (Tavoliere delle Puglie)
  Geologo Aradeo (Salento)
 Geologo Arnesano (Salento)
  Geologo Ascoli Satriano (SubAppennino Dauno)
Geologo  Avetrana (Salento)

Geologo  Bagnolo del Salento (Salento)
Geologo  Bari (Terra di Bari)
Geologo  Barletta (Murge)
  Geologo Biccari (SubAppennino Dauno)
Geologo  Binetto (Terra di Bari)
Geologo  Bisceglie (Murge)
  Geologo Bitetto (Terra di Bari)
  Geologo Bitonto (Murge)
  Geologo Bitritto (Murge)
Geologo  Botrugno (Salento)
  Geologo Bovino (FG) (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Brindisi (Alto Salento)

  Geologo Cagnano Varano (Gargano)
  Geologo Calimera (Salento)
  Geologo Campi Salentina (Salento)
  Geologo Candela (FG) (SubAppennino Dauno)
  Geologo Cannole (Salento)
Geologo Canosa di Puglia (Murge)
Geologo  Caprarica di Lecce (Salento)
 Geologo Capurso (Murge)
  Geologo Carapelle (FG) (Tavoliere delle Puglie)
Geologo  Carlantino (SubAppennino Dauno)
 Geologo Carmiano (Salento)
Geologo  Carotino (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Carovigno (Salento)
Geologo Carpignano Salentino
 Geologo Carpino (FG) (Gargano)
 Geologo Casalnuovo Monterotaro
 Geologo Casalvecchio di Puglia (SubAppennino Dauno)
  Geologo Casamassima (Murge)
  Geologo Castrano (Salento)
  Geologo Cassano delle Murge (Murge)
  Geologo Castellana Grotte (Murge)
Geologo  Castellaneta (Valle d’Itria)
  Geologo Castelluccio Valmaggiore
 Geologo Castelluccio dei Sauri (SubAppennino Dauno)
 Geologo Castelnuovo della Daunia (SubAppennino Dauno)
Geologo  Castri di Lecce (Salento)
  Geologo Castrignano de’ Greci (Salento)
Geologo  Castrignano del Capo (Salento)
  Geologo Castro (LE) (Salento)
 Geologo Cavallino (LE) (Salento)
  Geologo Ceglie Messapica (Valle d’Itria)
 Geologo Celenza Valfortore (SubAppennino Dauno)
Geologo  Cellamare (Murge)
Geologo  Celle di San Vito (SubAppennino Dauno)
 Geologo Cellino San Marco (Alto Salento)
 Geologo Cerignola (Tavoliere delle Puglie)
Geologo  Chiesti (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Cisternino (Valle d’Itria)
  Geologo Collepasso (Salento)
 Geologo Conversano (Murge)
Geologo  Copertino (Salento)
Geologo  Corato (Murge)
 Geologo Corigliano d’Otranto (Salento)
 Geologo Corsano (Salento)
 Geologo Crispiano (Arco Ionico Tarantino)
Geologo  Cursi (Salento)
 Geologo Cutrofiano (Salento)

  Delicato (SubAppennino Dauno)
  Diso (Salento)

 Geologo Erchie (Alto Salento)

 Geologo Faeto (SubAppennino Dauno)
Geologo  Faggiano (Arco Ionico Tarantino)
Geologo  Fasano (Murge)
 Geologo Foggia (Tavoliere delle Puglie)
  Geologo Fragagnano (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Francavilla Fontana (Alto Salento)

 Geologo Gagliano del Capo (Salento)
 Geologo Galatina (Salento)
 Geologo Galatone (Salento)
  Geologo Gallipoli (Salento)
Geologo  Ginosa (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Gioia del Colle (Murge)
  Geologo Giovinazzo (Terra di Bari)
Geologo  Giuggianello (Salento)
Geologo  Giurdignano (Salento)
  Geologo Gravina in Puglia (Murge)
Geologo  Grottaglie (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Grumo Appula (Murge)
  Geologo Guagnano (Salento)

Geologo  Ischitella (Gargano)
 Geologo Isole Tremiti

Geologo  Laterza (TA) (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Latiano (Alto Salento)
  Geologo Lecce (Salento)
  Geologo leporino (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Lequile (Salento)
  Geologo Lesina (FG) (Gargano)
 Geologo Leveranno (Salento)
 Geologo Lizzanello (Salento)
 Geologo Lizzano (TA) (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Locorotondo (Valle d’Itria)
 Geologo Lucera (Tavoliere delle Puglie)

 Geologo Maglie (Salento)
 Geologo Manduria (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Manfredonia (Gargano)
 Geologo Margherita di Savoia (BT) (Tavoliere delle Puglie)
Geologo  Martano (Salento)
  Geologo Martignano (Salento)
  Geologo Martina Franca (Valle d’Itria)
 Geologo Mareggio (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Massafra (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Matino (Salento)
  Geologo Mattinata (Gargano)
  Geologo Melendugno (Salento)
  Geologo Melissano (Salento)
  Geologo Melpignano (Salento)
 Geologo Mesagne (Salento)
  Geologo Miggiano (Salento)
  Geologo Minervino Murge (Murge)
  Geologo Minervino di Lecce (Salento)
 Geologo Modugno (Terra di Bari)
 Geologo Mola di Bari (Terra di Bari)
  Geologo Molfetta (Terra di Bari)
  Geologo Monopoli (Terra di Bari)
  Geologo Monte Sant’Angelo (SubAppennino Dauno)
  Geologo Monteiasi (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Monteleone di Puglia (SubAppennino Dauno)
  Geologo Montemesola (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Monteparano (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Monteroni di Lecce (Salento)
  Geologo Montesano salentino (Salento)
 Geologo Morciano di Leuca (Salento)
  Geologo Motta Montecorvino (SubAppennino Dauno)
  Geologo Mottola (Valle d’Itria)
  Geologo Muro Leccese (Salento)

  Geologo Nardò (Salento)
Geologo  Neviano (LE) (Salento)
Geologo  Noci (Valle d’Itria)
 Geologo Nociglia (Salento)
 Geologo Noicattaro (Murge)
 Geologo Novoli (Salento)

Geologo  Ordina (Tavoliere delle Puglie)
  Geologo Oria (Alto Salento)
  Geologo Orsara di Puglia (SubAppennino Dauno)
  Geologo Orta Nova (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Ortelle (Salento)
 Geologo Ostuni (Murge)
  Geologo Otranto (Salento)

  Geologo Palagianello (Arco Ionico Tarantino)
Geologo  Palagiano (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo Palmariggi (Salento)
 Geologo Palo del Colle (Murge)
  Geologo Panni (SubAppennino Dauno)
Geologo  Parabita (Salento)
 Geologo Patù (Salento)
 Geologo Peschici (Gargano)
  Geologo Pietra Montecorvino (SubAppennino Dauno)
 Geologo Poggiardo (Salento)
 Geologo Poggio Imperiale (Tavoliere delle Puglie)
  Geologo Poggiorsini (Murge)
  Geologo Polignano a Mare
  Geologo Porto Cesareo (Salento)
  Geologo Presicce (Salento)
 Geologo Pulsano (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Putignano (Murge)

 Geologo Racale (Salento)
 Geologo Rignano Garganico (Gargano)
 Geologo Roccaforzata (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Rocchetta Sant’Antonio (SubAppennino Dauno)
  Geologo Rodi Garganico (Gargano)
 Geologo Roseto Valfortore (SubAppennino Dauno)
  Geologo Ruffano (Salento)
  Geologo Rutigliano (Murge)
 Geologo Ruvo di Puglia (Murge)

  Geologo Salice Salentino
  Geologo Salve (Salento)
  Geologo Sammichele di Bari (Murge)
 Geologo San Cassiano (LE) (Salento)
 Geologo San Cesario di Lecce (Salento)
 Geologo San Donaci  (Alto Salento)
 Geologo San Donato di Lecce (Salento)
 Geologo San Ferdinando di Puglia (Tavoliere delle Puglie)
  Geologo San Giorgio Ionico (Arco Ionico Tarantino)
 Geologo San Giovanni Rotondo (Gargano)
  Geologo San Marco in Lamis (Gargano)
 Geologo San Marco la Catola (SubAppennino Dauno)
  Geologo San Marzano di San Giuseppe (Alto Salento)
  Geologo San Michele Talentino  (Alto Salento)
  Geologo San Nicandro Garganico (Gargano)
 Geologo San Pancrazio Talentino (Salento)
 Geologo San Paolo di Civitate (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo San Pietro Vernotico (Alto Salento)
  Geologo San Pietro in Lama (Salento)
 Geologo San Severo (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo San Vito dei Normanni (Alto Salento)
 Geologo Sanarica (Salento)
  Geologo Sannicandro di Bari (Murge)
  Geologo Sannicola (Salento)
  Geologo Sant’Agata di Puglia (SubAppennino Dauno)
  Geologo Santa Cesarea Terme (Salento)
  Geologo Santeramo in Colle (Murge)
 Geologo Sava (TA) (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Scorrano (Salento)
  Geologo Seclì (Salento)
Geologo  Serracapriola (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Sogliano Cavour (Salento)
  Geologo Soleto (Salento)
  Geologo Specchia (Salento)
  Geologo Spinazzola (Murge)
 Geologo Spongano (Salento)
 Geologo Squinzano  (Salento)
  Geologo Statte (Arco Ionico Tarantino)
Geologo  Sternatia (Salento)
  Geologo Stornara (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Stornarella (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Supersano (Salento)
 Geologo Surano (Salento)
  Geologo Surbo (Salento)

  Geologo Taranto (Arco Ionico Tarantino)
  Geologo Taurisano (Salento)
  Geologo Traviano (Salento)
  Geologo Terlizzi (Salento)
  Geologo Tiggiano (Salento)
  Geologo Torchiarolo (Salento)
  Geologo Toritto (Murge)
 Geologo Torre Santa Susanna (Alto Salento)
  Geologo Torremaggiore (Tavoliere delle Puglie)
Geologo  Torricella (TA) (Arco Ionico Tarantino)
Geologo  Trani (Murge)
Geologo  Trepuzzi (Salento)
 Geologo Tricase (Salento)
 Geologo Triggiano (Salento)
 Geologo Trinitapoli (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Troia (FG) (SubAppennino Dauno)
Geologo  Tuglie (Salento)
 Geologo Turi (Murge)

  Geologo Ugento (Salento)
 Geologo Uggiano la Chiesa (Salento)

  Geologo Valenzano
 Geologo Veglie (Salento)
 Geologo Vernole (Salento)
 Geologo Vico del Gargano (Gargano)
 Geologo Vieste (Gargano)
  Geologo Villa Castelli (Valle d’Itria)
  Geologo Volturara Appula (SubAppennino Dauno)
  Geologo Volturino (SubAppennino Dauno)

 Geologo Zapponata (Tavoliere delle Puglie)
 Geologo Zollino (Salento)

 

 Geologo  Abriola

Geologo  Acerenza

Geologo  Albano di Lucania

Geologo  Anzi

Geologo  Armento

 Geologo  Atella

Geologo  Avigliano

Geologo  Balvano

Geologo  Banzi

Geologo  Baragiano

Geologo  Barile

Geologo  Bella

Geologo  Brienza

Geologo  Brindisi di Montagna

Calvello

Calvera

Campomaggiore

Cancellara

Geologo  Carbone

Geologo  Castelgrande

Geologo  Castelluccio Inferiore

Geologo  Castelluccio Superiore

Geologo  Castelmezzano

Geologo  Castelsaraceno

Geologo  Castronuovo di Sant'Andrea

 Geologo  Cersosimo

Geologo  Chiaromonte

Geologo  Corleto Perticara

Geologo  Episcopia

Geologo  Fardella

Geologo  Filiano

  Geologo  Forenza

Geologo  Francavilla in Sinni

Geologo  Gallicchio

Geologo  Genzano di Lucania

Geologo  Ginestra

Geologo  Grumento Nova

Geologo  Guardia Perticara

Geologo  Lagonegro

Geologo  Latronico

Geologo  Laurenzana

Geologo  Lauria

Geologo  Lavello

Geologo  Maratea

Geologo  Marsico Nuovo

Geologo  Marsicovetere

Geologo  Maschito

Geologo  Melfi

Geologo  Missanello

 Geologo Moliterno

Geologo  Montemilone

 Geologo Montemurro

 Geologo  Muro Lucano

Geologo  Nemoli

Geologo  Noepoli

Geologo  Oppido Lucano

Geologo  Palazzo San Gervasio

Geologo  Paterno

Geologo  Pescopagano

Geologo  Picerno

Geologo  Pietragalla

Geologo  Pietrapertosa

Geologo  Pignola

Geologo  Potenza

  Geologo Rapolla

Geologo  Rapone

Geologo  Rionero in Vulture

Geologo  Ripacandida

 Geologo Rivello

Geologo  Roccanova

Geologo  Rotonda

Geologo  Ruoti

Geologo  Ruvo del Monte

Geologo  San Chirico Nuovo

Geologo  San Chirico Raparo

Geologo   San Costantino Albanese

Geologo  San Fele

Geologo  San Martino d'Agri

Geologo  San Paolo Albanese

Geologo  San Severino Lucano

Geologo  Sant'Angelo le Fratte

Geologo  Sant'Arcangelo

Geologo  Sarconi

Geologo  Sasso di Castalda

Geologo  Satriano di Lucania

Geologo  Savoia di Lucania

Geologo  Senise

Geologo  Spinoso

  Geologo Teana

Geologo  Terranova di Pollino

Geologo  Tito

Geologo  Tolve

Geologo  Tramutola

Geologo  Trecchina

Geologo  Trivigno

  Geologo Vaglio Basilicata

Geologo  Venosa

Geologo  Vietri di Potenza

Geologo  Viggianello

Geologo  Viggiano

Comuni in Provincia di Napoli

geologo Acerra,  Geologo  Afragola, Agerola,  Geologo  Anacapri,  Geologo  Arzano,  Geologo  Bacoli,  Geologo  Barano d'Ischia,  Geologo  Boscoreale,   Geologo  Boscotrecase,  Geologo  Brusciano,  Geologo  Caivano,  Geologo  Calvizzano,  Geologo  Camposano,  Geologo  Capri,  Geologo  Carbonara di Nola,  Geologo  Cardito,  Geologo  Casalnuovo di Napoli,  Geologo  Casamarciano,  Geologo  Casamicciola Terme,  Geologo  Casandrino,  Geologo  Casavatore,  Geologo  Casola di Napoli, Casoria,  Geologo  Castellammare di Stabia,  Geologo  Castello di Cisterna,  Geologo  Cercola,   Geologo  Cicciano,  Geologo  Cimitile,   Geologo  Comiziano,  Geologo  Crispano,  Geologo  Ercolano,  Geologo  Forio,  Geologo  Frattamaggiore,  Geologo  Frattaminore,  Geologo  Giugliano in Campania,  Geologo  Gragnano (NA),     Geologo  Grumo Nevano,  Geologo  Ischia (NA),   Geologo Lacco Ameno,  Geologo  Lettere (NA),  Geologo  Liveri,   Geologo  Marano di Napoli,  Geologo  Mariglianella,  Geologo  Marigliano,   Geologo Massa Lubrense,  Geologo  Massa di Somma,  Geologo  Melito di Napoli,  Geologo  Meta (NA),  Geologo  Monte di Procida,  Geologo  Mugnano di Napoli,  Geologo  Napoli,  Geologo   Nola,  Geologo  Ottaviano (NA),   Geologo Palma Campania,  Geologo  Piano di Sorrento,  Geologo  Pimonte, Poggiomarino,  Geologo  Pollena Trocchia,  Geologo  Pomigliano d'Arco,  Geologo  Pompei,  Geologo  Portici,  Geologo  Pozzuoli,  Geologo  Procida,  Geologo  Qualiano,  Geologo Quarto (NA),  Geologo  Roccarainola,   Geologo San Gennaro Vesuviano,  Geologo  San Giorgio a Cremano,  Geologo  San Giuseppe Vesuviano,  Geologo  San Paolo Bel Sito,  Geologo  San Sebastiano al Vesuvio,  Geologo  San Vitaliano,  Geologo  Sant'Agnello,  Geologo  Sant'Anastasia,  Geologo  Sant'Antimo (NA),  Geologo  Sant'Antonio Abate (NA),  Geologo  Santa Maria la Carità,  Geologo  Saviano,  Geologo  Scisciano,  Geologo  Serrara Fontana,  Geologo  Somma Vesuviana,   Geologo Sorrento,  Geologo Striano,  Geologo Terzigno,  Geologo Torre Annunziata,  Geologo Torre del Greco,  Geologo Trecase,  Geologo Tufino,  Geologo Vico Equense,  Geologo Villaricca,  Geologo Visciano,  Geologo Volla

Comuni Provincia di Avellino

Geologo  Aiello del Sabato,  Geologo  Altavilla Irpina,  Geologo  Andretta, Geologo   Aquilonia,  Geologo  Ariano Irpino,  Geologo  Atripalda,  Geologo  Avella,  Geologo   Avellino,  Geologo  Bagnoli Irpino,  Geologo  Baiano, Bisaccia,  Geologo Bonito (AV),  Geologo  Cairano,  Geologo  Calabritto, Calitri,  Geologo  Candida (AV),  Geologo  Caposele,   Geologo Capriglia Irpina,  Geologo  Carife,  Geologo  Casalbore,  Geologo  Cassano Irpino,   Geologo   Castel Baronia,  Geologo  Castelfranci,  Geologo  Castelvetere sul Calore,  Geologo  Cervinara,  Geologo  Cesinali,   Geologo Chianche,   Geologo Chiusano di San Domenico,  Geologo  Contrada (AV),  Geologo  Conza della Campania,  Geologo  Domicella, Geologo  Flumeri,   Geologo  Fontanarosa,  Geologo  Forino,  Geologo  Frigento,  Geologo  Gesualdo (AV),  Geologo Greci (AV),  Geologo  Grottaminarda,  Geologo  Grottolella,   Geologo Guardia Lombardi,  Geologo Lacedonia,  Geologo Lapio,  Geologo Lauro (AV),  Geologo Lioni,  Geologo Luogosano,  Geologo Manocalzati, Marzano di Nola,  Geologo Melito Irpino,  Geologo Mercogliano,  Geologo Mirabella Eclano,  Geologo Montaguto,  Geologo Montecalvo Irpino,  Geologo Montefalcione,  Geologo Monteforte Irpino,  Geologo Montefredane,  Geologo Montefusco,  Geologo Montella,  Geologo Montemarano, Montemiletto,  Geologo Monteverde,  Geologo Montoro Inferiore,  Geologo Montoro Superiore,  Geologo Morra De Sanctis,  Geologo Moschiano,  Geologo Mugnano del Cardinale,  Geologo Nusco,  Geologo Ospedaletto d'Alpinolo,  Geologo Pago del Vallo di Lauro,  Geologo Parolise,  Geologo Paternopoli,  Geologo Petruro Irpino, Geologo  Pietradefusi,  Geologo Pietrastornina,  Geologo Prata di Principato Ultra,  Geologo Pratola Serra,  Geologo Quadrelle,  Geologo Quindici (AV),  Geologo Rocca San Felice,  Geologo Roccabascerana,  Geologo Rotondi,  Geologo Salza Irpina,  Geologo San Mango sul Calore,  Geologo San Martino Valle Caudina,  Geologo San Michele di Serino,  Geologo San Nicola Baronia,  Geologo San Potito Ultra,  Geologo San Sossio Baronia,  Geologo Sant'Andrea di Conza,  Geologo Sant'Angelo a Scala,   Geologo Sant'Angelo all'Esca,  Geologo Sant'Angelo dei Lombardi,  Geologo Santa Lucia di Serino,  Geologo Santa Paolina,  Geologo Santo Stefano del Sole,  Geologo Savignano Irpino, Scampitella,  Geologo Senerchia, Serino,  Geologo Sirignano, Geologo  Solofra,  Geologo Sorbo Serpico,  Geologo Sperone,  Geologo Sturno, Summonte,  Geologo Taurano,  Geologo Taurasi,  Geologo Teora,  Geologo Torella dei Lombardi,  Geologo Torre Le Nocelle,  Geologo Torrioni,  Geologo Trevico,  Geologo Tufo (AV),  Geologo Vallata,  Geologo Vallesaccarda, Venticano,  Geologo Villamaina,  Geologo  Villanova del Battista,  Geologo  Volturara Irpina,  Geologo Zungoli.

Comuni Provincia di Benevento

Geologo  Airola,  Geologo Amorosi,  Geologo Apice,  Geologo Apollosa,  Geologo Arpaia,  Geologo Arpaise,  Geologo Baselice,  Geologo Benevento,  Geologo Bonea,  Geologo Bucciano,  Geologo Buonalbergo,  Geologo Calvi (BN),  Geologo Campolattaro,  Geologo Campoli del Monte Taburno,  Geologo Casalduni,  Geologo Castelfranco in Miscano,  Geologo Castelpagano, Castelpoto,  Geologo Castelvenere, Castelvetere in Val Fortore,  Geologo Cautano,  Geologo Ceppaloni,  Geologo Cerreto Sannita,  Geologo Circello,  Geologo Colle Sannita,  Geologo Cusano Mutri,  Geologo Dugenta,  Geologo Durazzano,  Geologo Faicchio, Foglianise,  Geologo Foiano di Val Fortore,  Geologo Forchia,  Geologo Fragneto Monforte,  Geologo Fragneto l'Abate,  Geologo Frasso Telesino, Geologo   Ginestra degli Schiavoni,  Geologo Guardia Sanframondi,  Geologo Limatola,  Geologo Melizzano,  Geologo Moiano,  Geologo Molinara,  Geologo   Geologo Montefalcone di Val Fortore,  Geologo Montesarchio,  Geologo Morcone,  Geologo Paduli,  Geologo Pago Veiano,  Geologo Pannarano,  Geologo Paolisi,  Geologo Paupisi,  Geologo Pesco Sannita,  Geologo Pietraroja,  Geologo Pietrelcina,  Geologo Ponte (BN), Geologo  Pontelandolfo,  Geologo Puglianello, Reino,  Geologo San Bartolomeo in Galdo,  Geologo San Giorgio La Molara,  Geologo San Giorgio del Sannio,  Geologo San Leucio del Sannio,  Geologo San Lorenzello,  Geologo San Lorenzo Maggiore,  Geologo San Lupo,  Geologo San Marco dei Cavoti,  Geologo San Martino Sannita,  Geologo San Nazzaro (BN),  Geologo San Nicola Manfredi,  Geologo San Salvatore Telesino,  Geologo Sant'Agata de' Goti,  Geologo Sant'Angelo a Cupolo,  Geologo Sant'Arcangelo Trimonte,  Geologo Santa Croce del Sannio,  Geologo Sassinoro,  Geologo Solopaca,  Geologo Telese Terme,  Geologo Tocco Caudio,  Geologo Torrecuso,  Geologo Vitulano.

Comuni Provincia di Caserta

Geologo Ailano,  Geologo Alife,  Geologo Alvignano,  Geologo Arienzo,  Geologo Aversa,  Geologo Baia e Latina,  Geologo Bellona (CE),  Geologo Caianello,  Geologo Caiazzo,  Geologo Calvi Risorta,  Geologo Camigliano,  Geologo Cancello e Arnone,  Geologo Capodrise,  Geologo Capriati a Volturno,  Geologo Capua (CE),  Geologo Carinaro,  Geologo Carinola,  Geologo Casagiove,  Geologo Casal di Principe,  Geologo Casaluce,  Geologo Casapesenna,  Geologo Casapulla, Caserta,  Geologo Castel Campagnano,  Geologo Castel Morrone,  Geologo Castel Volturno,  Geologo Castel di Sasso,  Geologo Castello del Matese,  Geologo Cellole,  Geologo Cervino (CE),  Geologo Cesa,  Geologo Ciorlano,  Geologo Conca della Campania,  Geologo Curti,  Geologo Dragoni,  Geologo Falciano del Massico,  Geologo Fontegreca,  Geologo Formicola,  Geologo Francolise,  Geologo Frignano,  Geologo Gallo Matese,  Geologo Galluccio,  Geologo Giano Vetusto,  Geologo Gioia Sannitica,  Geologo Grazzanise,  Geologo Gricignano di Aversa,  Geologo Letino,  Geologo Liberi,  Geologo Lusciano,  Geologo Macerata Campania,  Geologo Maddaloni,  Geologo Marcianise,  Geologo Marzano Appio,  Geologo Mignano Monte Lungo,  Geologo Mondragone,  Geologo Orta di Atella,  Geologo Parete,  Geologo Pastorano,  Geologo Piana di Monte Verna,  Geologo Piedimonte Matese,  Geologo Pietramelara,  Geologo Pietravairano,  Geologo Pignataro Maggiore,  Geologo Pontelatone,  Geologo Portico di Caserta,  Geologo Prata Sannita,  Geologo Pratella,  Geologo Presenzano,  Geologo Raviscanina,  Geologo Recale,  Geologo Riardo,  Geologo Rocca d'Evandro,  Geologo Roccamonfina (CE),  Geologo Roccaromana,  Geologo Rocchetta e Croce,  Geologo Ruviano,  Geologo  San Cipriano d'Aversa,  Geologo San Felice a Cancello,  Geologo San Gregorio Matese,  Geologo San Marcellino,  Geologo San Marco Evangelista (CE),  Geologo San Nicola la Strada,  Geologo San Pietro Infine,  Geologo San Potito Sannitico,  Geologo San Prisco,  Geologo San Tammaro, Geologo  Sant'Angelo d'Alife,  Geologo Sant'Arpino,  Geologo Santa Maria Capua Vetere,  Geologo Santa Maria a Vico,  Geologo Santa Maria la Fossa, Geologo  Sessa Aurunca,  Geologo Sparanise,  Geologo Succivo,  Geologo Teano,  Geologo Teverola,  Geologo Tora e Piccilli,  Geologo Trentola-Ducenta,  Geologo Vairano Patenora,  Geologo Valle Agricola,  Geologo Valle di Maddaloni,  Geologo Villa Literno,  Geologo Villa di Briano,  Geologo Vitulazio.

Comuni Provincia di Salerno

Geologo  Acerno,  Geologo  Agropoli,  Geologo  Albanella (SA),  Geologo  Alfano,  Geologo  Altavilla Silentina,  Geologo  Amalfi,  Geologo  Angri,  Geologo  Aquara,  Geologo  Ascea, Geologo   Atena Lucana,  Geologo  Atrani,  Geologo  Auletta,  Geologo  Baronissi,  Geologo  Battipaglia,  Geologo  Bellizzi, Geologo  Bellosguardo,  Geologo  Bracigliano,  Geologo   Buccino,   Geologo Buonabitacolo,  Geologo  Caggiano,  Geologo  Calvanico,  Geologo  Camerota,  Geologo  Campagna (SA),  Geologo  Campora,  Geologo  Cannalonga,  Geologo  Capaccio-Paestum,  Geologo  Cardile,  Geologo  Casal Velino,  Geologo  Casalbuono,  Geologo   Casaletto Spartano,  Geologo  Caselle in Pittari,  Geologo  Castel San Giorgio,  Geologo  Castel San Lorenzo, Castelcivita,  Geologo  Castellabate,  Geologo  Castelnuovo Cilento, Geologo   Castelnuovo di Conza,  Geologo  Castiglione del Genovesi,  Geologo  Cava de' Tirreni,  Geologo   Celle di Bulgheria,  Geologo   Centola,   Geologo Ceraso,  Geologo  Cetara,  Geologo  Cicerale,  Geologo  Colliano,  Geologo  Conca dei Marini,  Geologo  Controne,    Geologo Contursi Terme,  Geologo  Corbara,  Geologo  Corleto Monforte,  Geologo   Cuccaro Vetere,  Geologo  Eboli,  Geologo  Felitto,  Geologo  Fisciano,  Geologo  Furore (SA),  Geologo  Futani,  Geologo  Giffoni Sei Casali,  Geologo  Giffoni Valle Piana,  Geologo  Gioi,  Geologo  Giungano,  Geologo  Ispani,  Geologo  Laureana Cilento,  Geologo  Laurino,  Geologo  Laurito,  Geologo  Laviano,  Geologo  Lustra,  Geologo  Magliano Vetere,  Geologo  Maiori,   Geologo Mercato San Severino,  Geologo  Minori,  Geologo  Moio della Civitella,  Geologo  Montano Antilia,  Geologo  Monte San Giacomo,   Geologo Montecorice,  Geologo  Montecorvino Pugliano,   Geologo Montecorvino Rovella,  Geologo  Monteforte Cilento, Montesano sulla Marcellana, Morigerati, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Novi Velia, Ogliastro Cilento, Olevano sul Tusciano, Oliveto Citra, Omignano, Orria, Ottati, Padula, Pagani, Palomonte, Pellezzano, Perdifumo, Perito, Pertosa, Petina, Piaggine, Pisciotta, Polla, Pollica, Pontecagnano Faiano, Positano, Postiglione, Praiano, Prignano Cilento, Ravello, Ricigliano, Roccadaspide, Roccagloriosa, Roccapiemonte, Rofrano, Romagnano al Monte, Roscigno, Rutino, Sacco,  Geologo  Sala Consilina,   Geologo Salento (SA), Geologo   Salerno,  Geologo  Salvitelle,  Geologo  San Cipriano Picentino,  Geologo  San Giovanni a Piro,  Geologo  San Gregorio Magno,  Geologo  San Mango Piemonte,  Geologo   San Marzano sul Sarno,  Geologo  San Mauro Cilento,   Geologo San Mauro la Bruca,  Geologo  San Pietro al Tanagro,  Geologo  San Rufo,  Geologo  San Valentino Torio,  Geologo  Sant'Angelo a Fasanella,  Geologo  Sant'Arsenio,  Geologo  Sant'Egidio del Monte Albino,  Geologo  Santa Marina (SA),  Geologo  Santomenna,  Geologo  Sanza,  Geologo  Sapri,  Geologo  Sarno,  Geologo  Sassano,  Geologo  Scafati,  Geologo  Scala (SA),  Geologo  Serramezzana,  Geologo  Serre,  Geologo  Sessa Cilento,  Geologo  Siano,  Geologo  Sicignano degli Alburni,  Geologo  Stella Cilento,  Geologo  Stio,  Geologo  Teggiano, Torchiara,  Geologo  Torraca,  Geologo  Torre Orsaia,  Geologo  Tortorella, Tramonti (SA),  Geologo  Trentinara, Valle dell'Angelo,  Geologo  Vallo della Lucania,   Geologo  Valva (SA),  Geologo  Vibonati, Geologo   Vietri sul Mare.

 

 




06/06/2014 -

Si definiscono geositi (ovvero “luoghi della geologia”) quegli oggetti geologici che presentano caratteri di rarità e unicità. Sono ben visibili e ben conservati, formano paesaggi spettacolari e restituiscono informazioni fondamentali per la conoscenza della Terra. L’insieme dei geositi di un dato territorio costituisce il suo Patrimonio Geologico ed esprime la geodiversità di quel territorio.

Il Progetto censimento dei beni geologici

Dopo anni dedicati al rilevamento geologico e pedologico della Puglia, possediamo una dettagliata e organizzata conoscenza del territorio che si è deciso di utilizzare per un ambizioso progetto di censimento e schedatura del Patrimonio Geologico regionale. Le principali finalità del progetto sono rivolte alla diffusione-divulgazione delle conoscenze acquisite e alla tutela, valorizzazione e fruizione di tale patrimonio. 

Come si individuano i geositi

L'individuazione dei beni geologici avviene attraverso l'analisi preliminare delle carte geologiche, l’intervista ai geologi che hanno lavorato nelle aree censite, lo studio sul terreno e la compilazione di una scheda appositamente condivisa a livello nazionale ed europeo. I dati raccolti sono gestiti mediante l'utilizzo di un Sistema Informativo Geografico (GIS) che permette l'immediata lettura, per ogni sito, delle caratteristiche geografiche, geologiche e dei vincoli amministrativi di tutte le aree e i punti censiti. 
La banca dati contiene inoltre fotografie, testi di approfondimento, indicazioni bibliografiche e le informazioni necessarie alla fruizione dei “luoghi della geologia”: brevi itinerari, punti panoramici e punti di osservazione ravvicinata degli affioramenti e delle forme geologiche. L'obiettivo del progetto prevede di collegare la banca dati del Patrimonio Geologico ad altre già esistenti, come quelle sulla flora, la fauna e sulla rete sentieristica della regione.

A cosa serve la banca dati beni geologici

La banca dati beni geologici è lo strumento base per l'individuazione dei siti da valorizzare e da tutelare e pertanto verrà messa a disposizione degli enti pubblici, delle scuole, dei centri di ricerca e dei privati che operano nel campo della divulgazione e della pianificazione. L'obiettivo è quello di sensibilizzare il maggior numero di persone sulla necessità di preservare questo patrimonio la cui alterazione o distruzione corrisponde, in alcuni casi, ad un evento paragonabile all'estinzione di una specie.

Valorizzazione del Patrimonio Geologico

 La realizzazione di prodotti divulgativi, di eventi e di iniziative dedicati alla valorizzazione del Patrimonio Geologico costituisce una parte importante del progetto; priorità sarà data agli interventi nei “luoghi della geologia” per favorire un approccio sensibile alla conoscenza del territorio fondato sull’esperienza e sull’osservazione diretta delle rocce e delle forme del paesaggio




01/06/2014 - 1-2 GIUGNO Escursione geoturistica sulle coste salentine

incantevole escursione di geoturismo nel salento (costa adriatica e costa ionica) 1-2 giugno 2014 Eventi a Lecce

GeoTask con lo scopo di incrementare il geoturismo nel Salento e, stimolato dall'interesse mostrato da parte dei turisti e visitatori locali, propone una nuova geoescursione lungo la costa ionica, oltre a quella adriatica.
Si avrà la possibilità di visitare i geositi presenti nell'itinerario adriatico, che percorre la costa compresa tra Otranto e Santa Maria di Leuca, ricadente nel Parco Naturale Regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase e quelli presenti nell'itinerario ionico che percorre la costa compresa tra Gallipoli e Porto Cesareo ricadente nel Parco Naturale Regionale Isola di Sant'Andrea e Litorale di Punta Pizzo e Parco Naturale Regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano.
L'itinerario adriatico permetterà agli geoescursionisti di navigare dal Mesozoico ad oggi su quelle che un tempo furono le barriere coralline tropicali e di osservare depositi marini con fossili, spettacolari incisioni invase dal mare ed antiche linee di costa..., mentre gli geoescursionisti avranno la possibilità, con l'itinerario ionico, di camminare per paesaggi geomorfologici litorali, dunali, carsici e costieri, immersi nei profumi intensi della macchia mediterranea...

Programma Itinerario:

Domenica, 1 Giugno 2014 - Escursione sulla costa adriatica
1. “Cava Bauxite” (Otranto)
2. “Rias - Depositi di maremoto” percorso geotrekking – 4 km (Porto Badisco)
3. “La cava costiera Archi” Santa Cesarea Terme”
4. “Le Calcareniti del Pleistocene del Salento” (Porto Miggiano – Castro)
5. “Le falesie ed il Canale del Rio” (Marina di Tricase)
6. “Il Fiordo Ciolo” (Gagliano del Capo)
7. “L’incontro dei due mari a Punta Meliso” (Faro e Santuario di Santa Maria di Leuca

Lunedì, 2 Giugno 2014 - Escursione sulla costa ionica
1. “Le Dune e le calcareniti di Gallipoli” percorso geotrekking – 3 km- (Punta Pizzo)
2. “Depositi fossili di Strombus bubonius (ospite caldo) loc. Fontanelle” (Gallipoli)
3. “Le baie e le grotte di Porto Selvaggio” percorso geotrekking – 3 km – (Nardò)
4. “La Palude del Capitano” (Nardò)
5. “Isola dei Conigli” (Porto Cesereo)

Per informazioni, preventivi e prenotazioni:
Telefono: 347 816 2807
E-mail: geotask.turismo@libero.it

Dettagli e consigli tecnici
Partenze: partenza servizio navetta ore 9.00 da Lecce (entrambi itinerari); da Otranto (itinerario adriatico) e Gallipoli (itinerario ionico) ore 10.00
Possibilità di effettuare gli spostamenti con mezzo proprio di trasporto.
Costi:
Itinerario Adriatico: con mezzo proprio euro 10; con navetta da Lecce o Otranto euro 25.
Itinerario Ionico: con mezzo proprio euro 12 (compreso taxiboat Porto Cesareo -Isola dei Conigli); con navetta euro 25.
Durata escursione 7 ore circa

Si raccomanda di portare con sé: 
- Zaino per escursione di giornata
- Scarpe da ginnastica o trekking
- Pantalone e maglietta comodi
- Cappellino 
- Crema solare
- Acqua, pranzo al sacco

La macchina fotografica è vivamente consigliata!

 



 

 

File allegati: locandina escursioni ionio_adriatico.docx


27/05/2014 - GEOTURISMO SALENTO

GeoTask attraverso la sua sezione "Geoturismo nel Salento" intende far leggere ed interpretare il paesaggio salentino a tutti i fruitori delle geoescursioni che propone.

L'itinerariom proposto va vissuto come "scoperta della terra", per godere delle bellezze della natura e capire la storia geologica dei luoghi visitati. Le coste salentine offrono aspetti naturalistici inconsueti ed affascinanti. Qualsiasi argomento geologico può essere occasione di un viaggio per immagini...

 




08/05/2014 - Geoescursioni lungo le coste Ionica e Adriatica del Salento

Geotask con lo scopo di incrementar eil geoturismo nel Salento e stimolato dall'interesse mostrato da parte della popolazione locale, dai visistatori, dai turisti e dalle scuole propone una nuova geoescursione lungo la costa ionica oltre a quella adriatica.

Si avrà la possibilità di visitare i geositi presenti nell'itinerario adriatico che percorre la costa compresa tra Otranto e Santa Maria di Leuca ricadente nel Parco naturale regionale Costa d'Otranto - S.M. di Leuca e Bosco di Tricase e quelli presenti nell'itineratio ionico che percorre la costa compresa tra Gallipoli e Porto Cesareo ricadente nei Parco naturale regionale Isola di Sant'Andrea e Litorale di Punta Pizzo e Parco Naturale Regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

L'itinerario adriatico permetterà agli geoescursionisti di navigare dal Mesozoico ad oggi su quelle che un tempo furono le barriere coralline tropivali e di osservare depositi marini con fossili, spettacolari incisioni invase dal mare ed antiche linee di costa..., mentre gli geoescursionisti avranno la possibilità con l'itinerario ionico di passeggiare per paesaggi geomorfologici litorali, dunali, carsici e costieri, immersi nei profumi intensi della macchia mediterranea...

Programma Itinerario Geoturistico sulla costa ionica ed adriatica (durata 7 ore)

E' possibile personalizzare la geoescursione (MEZZA GIORNATA), punto e orario di partenza e luoghi da visitare.

I Luoghi di partenza con il servizio navetta, pososnoe ssere Lecce, Porto Cesareo, Gallipoli, S.M. di leuca - Otranto oppure a domicilio. Minimo due partecipanti. Possibilità di effettuare gli spostamenti con mezzo proprio di trasporto.

Per informazioni, preventivi e prenotazioni (TUTTO L'ANNO): CELL. 3478162807  GEOTASK.TURISMO@LIBERO.IT     WWW.GEOTASK.IT

 

File allegati: Logo GEOTASKGEOTURISMO.jpg


16/04/2014 -

GeoTask Turismo Sostenibile propone un favoloso percorso che si sviluppa lungo il tratto costiero adriatico, collocato all’interno del Parco Naturale Regionale Costa d’Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase. Un viaggio tra i più affascinanti del Salento, ricco di suggestioni ed emozioni en plain air tra natura, storia, geologia e geomorfologia.

Partendo dalle peculiarità cromatiche della cava di bauxite, l’itinerario ci porterà a godere dei più importanti geositi di pregio ambientale e scientifico del Salento. Camminando immersi nei profumi e nei colori della ricca vegetazione mediterranea, ammireremo le più belle insenature e le imponenti falesie incastonate nel verde smeraldo del mare, un colore che ci accompagnerà per tutto il nostro percorso, fino all’incantevole incontro dei due mari a Punta Meliso. 

La macchina fotografica è vivamente consigliata. 

Programma itinerario:

1. “Cava Bauxite” (Otranto)
2. “Rias - Depositi di maremoto” percorso geotrekking – 4 km (Porto Badisco)
3. “La cava costiera Archi” Santa Cesarea Terme”
4. “Le Calcareniti del Pleistocene del Salento” (Porto Miggiano – Castro)
5. “Le falesie ed il Canale del Rio” (Marina di Tricase)
6. “Il Fiordo Ciolo” (Gagliano del Capo)
7. “L’incontro dei due mari a Punta Meliso” (Faro e Santuario di Santa Maria di Leuca)

Quota di partecipazione euro 7,00
La data ultima per dare la propria adesione è martedì 29 Aprile 

Per info e adesioni 
Telefono: 347 816 2807
E-mail: geotask.turismo@libero.it

Dettagli e consigli tecnici
- Partenza da Otranto (Stazione marittima) alle ore 10.00 
- Trasporto nei vari geositi con mezzo proprio
- Durata escursione 8 ore circa
- Rientro ore 18:00 

Si raccomanda di portare con sé: 
- Zaino per escursione di giornata
- Scarpe da ginnastica o trekking
- Pantalone e maglietta comodi
- Cappellino 
- Crema solare
- Acqua, pranzo al sacco




11/04/2014 - Geoturismo & Green Economy un binomio perfetto

Un territorio con un significativo patrimonio geologico e nel quale si praticano strategie di sviluppo sostenibile potrebbe consentire attraverso la pianificazione d'iniziative di green economy uno sviluppo economico efficace di un ampio comprensorio. Gli elementi del territorio quali i geositi se rilevanti in termini di qualità scientifica, rarità, richiamo panoramico e valore educativo possono avere un ruolo attivo nello sviluppo economico del territorio attraverso la valorizzazione di un'immagine generale collegata al patrimonio geologico e allo sviluppo del geoturismo.

L'esperienza europea e mondiale ha dimostrato come un geoparco ha un impatto diretto sul territorio e influenza positivamente le condizioni di vita dei suoi abitanti e sull'ambiente che li ospita. L'obiettivo di condurre un territorio e la sua popolazione all'interno della struttura organizzata secondo un modello di geoparco internazionale è anche quello di consentire ai residenti di riappropriarsi dei valori del patrimonio del territorio e partecipare attivamente alla rivitalizzazione culturale, sociale ed economica secondo i modelli della green economy. Tutti gli stakeholders della penisola sorrentina devono acquisire la consapevolezza di dare impulso al geoturismo.

GeoTask ha iniziato una campagna di comunicazione in tal senso con tutti gli operatori del settore (strutture ricettive, agenzie di viaggio, aziende di servizi turistici, ecc) e propone delle escursioni nel Salento adatte ai visitatori, turisti e gruppi scolastici.

 

 




04/04/2014 - Escursione nel Salento - Inedito Itinerario Turistico (Otranto - Leuca)

GEOTASK realizza delle escursioni geoturistiche nel territorio Salentino rivolte alle scuole ed ai visitatori locali e turisti. Tra gli itinerari più belli dove è possibile conoscere le peculiarità geologiche, naturalistiche, ambientali ed ecologiche si segnala la geoescursione itinerante giornaliera tra Otranto e Leuca.Litinerario ripercorrerà i luoghi più belli e di interesse scientifico presenti lungo la costa adriatica salentina.

File allegati: bakeka _otranto_LIGHT.jpg


20/03/2014 - Visita guidata geositi Otranto - Leuca

Approfittando della splendida giornata GEOTASK ha effettuato la geoescursione  tra Otranto e Leuca.

Tra i presenti c'erano albergatori, tour operator e turisti francesi e norvegesi. Le impressioni ed i commenti sono risultati molto positivi.

Il geologo Carmine Vitale commenta: "gli stakeholders locali ed internazionali interessati alla promozione del turismo nel Salento devono prima loro capire la bellezza di tale iniziativa per fare in modo che possa essere successivamente proposta e divulgata alle strutture ricettive" 

File allegati: Immagine 007.jpg


17/03/2014 - Escursione nel Salento

Meravigliose escursioni scientifiche nei posti più incantevoli del Salento (GEOSITI) saranno possibili grazie all'impegno dello Staff di geotask

File allegati: bacheca.pdf


01/03/2014 - GEOESCURSIONE NEL SALENTO (GEOLOGIA E TURISMO)

INDIMENTICABILE GIORNATA ITINERANTE DI GEOTURISMO

GEOESCURSIONE  NEL PARCO NATURALE REGIONALE COSTA D’OTRANTO - SANTA MARIA DI LEUCA E BOSCO DI TRICASE

 

Navigheremo dal Mesozoico ad oggi su quelle che un tempo furono le barriere coralline tropicali del 

promontorio Africano “Apula”, emerse e sommerse più volte durante la collisione con la placca Euroasiatica

tuttora in atto. Gli eventi tettonici e glacioeustatici tra il Miocene ed il Quaternario diedero origine ad accumuli di depositi marini e continentali che successivamente furono, o incisi da paleofiumi formando solchi invasi dal mare, o modellati dal moto ondoso creando terrazzi di abrasione marina.

File allegati: prezziario.pdf


22/05/2012 - Petrolchimico di Gela

Carmine Vitale è stato incaricato dalla Procura della Repubblica di Gela in qualità di Consulente Tecnico d'Ufficio per diversi procedimenti penali a carico dei dirigenti del Gruppo ENI per reati ambientali.

File allegati: RAGE.pdf


04/06/2010 - Nuova Unità Operativa nel Salento

Lo Studio Geotask ha aperto una nuova sede operativa a Monteroni di Lecce (LE) in via Roma, 7. Per contatti tel. 08321860632   cell. 3478162807

email  info@geotask.it