Immagini del Progetto



Gite scolastiche nel Salento (Geoescursioni)

Carmine Vitale, geologo dottore di ricerca in Scienze della Terra titolare della GeoTask (www.geotask.it) con sede a Monteroni di Lecce (LE), è esperto in geoturismo e guida ambientale escursionistica iscritta all’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE), all’Associazione Geologia e Turismo (G&T), all’Associazione Geoturismo, all’Associazione Società Italiana Geologia Ambientale (SIGEA), ed accreditato dal Touring Club Italiano. L’esperienza di attività in educazione ambientale en plain air è densa e diversificata per le scuole di ogni ordine e grado e con la sezione Geoturismo nel Salento, GeoTask è impegnata, con la passione e la professionalità che la contraddistingue, nella sensibilizzazione ambientale, divulgazione scientifica e promozione del territorio naturale. L’idea progettuale nasce dalla consapevolezza che le future generazioni possano apprezzare le bellezze ed il ruolo strategico del territorio in chiave di sviluppo ecoturistico sostenibile partendo dalla conoscenza del patrimonio naturalistico-culturale esistente che deve essere tutelato e salvaguardato.

 

La GeoTask organizza delle geoescursioni giornaliere itineranti lungo la costa adriatica e ionica salentina di alto profilo scientifico-professionale grazie anche alla presenza di esperti collaboratori (geologi, naturalisti, biologi ed ecologi) con comprovata esperienza nel campo della comunicazione e divulgazione ambientale en plain air.

 

Durante la geoescursione gli allievi, accompagnati ed attenzionati dalle guide ambientali escursionistiche, potranno visitare i geositi (spettacolarità geologiche che raccontano la storia, gli eventi o i processi del passato) con pregevole valore turistico consentendo i fruitori di poter  leggere ed interpretare ciò che vedono nell’ambiente circostante. Gli stessi avranno la possibilità di fare delle passeggiate all’aperto (geotrekking) lungo percorsi sicuri dove potranno osservare rocce con fossili, depositi di antichi maremoti, forme lasciate in seguito alle variazioni del livello marino legate ai cambiamenti climatici del passato, faglie, canyon, incisioni legate a paleofiumi, flora e fauna...

 

Gli geoescursionisti saranno stimolati ad osservare l’incantevole paesaggio circostante ponendogli delle domande mirate, atte a suscitare curiosità sulle origini di una forma naturale o elemento del paesaggio e far nascere sul campo delle discussioni riguardanti la protezione e conservazione del territorio e dell’ambiente al fine di perseguire lo sviluppo ecosostenibile.

 

Verranno affrontati argomenti di interesse geoambientale riguardanti l’erosione costiera, l’abusivismo edilizio, il dissesto idrogeologico, la cementificazione dei suoli, la desertificazione, l’ ecoprogettazione e la bioedilizia, spiegati con un linguaggio tecnico scientifico e sempre parafrasato in modo comprensibile all’età del gruppo di allievi.

 

Partecipare a questa esperienza significa offrire ai propri allievi la possibilità di passare una meravigliosa giornata dai costi contenuti, svolgendo importanti attività di geoscienze, educazione ambientale en plain air, attività fisica e coordinamento motorio, nonché di indimenticabile svago.

 

 

L’attività di educazione geoambientale in favore degli allievi avrà inizio dal 12 Ottobre, in occasione della Settimana del Pianeta Terra 2014, e si protrarrà fino al 30 Maggio 2015.